Posts Tagged ‘Parco Cerboni’

Un meraviglioso Dicembre al quartiere Sant’Antonio

Un meraviglioso Dicembre

tante iniziative al quartiere Sant’Antonio

Si partirà domenica 9 dicembre, alle 12,30, con l’inaugurazione del “Terrazzo degli ulivi”, un piccolo spazio verde attrezzato situato nella parte finale di via Ustica. L’area verde, chiamata dai residenti parchetto “Giovi”, è stata di recente ripristinata dagli abitanti del quartiere Sant’Antonio, con lo scopo di offrire uno spazio verde, dal quale poter ammirare la Città ed il mare, immersi nella natura.

Il terrazzo, durante il periodo della maturazione delle olive, vedrà impegnati bambini e ragazzi del quartiere nella raccolta dei frutti della terra. Dopo il taglio del nastro da parte delle Autorità si terrà una merenda con pane e olio.

Sempre nel pomeriggio, nel Parco Cerboni, (l’area verde ad ovest di piazza Kolbe) si svolgerà la “Cerboni adventure & sport Park”, una esibizione di Mountain bike e baby gimkana. L’iniziativa, promossa dall’associazione “Bikers in libertà”, avrà inizio alle 15,30.

Dalle 17,30 panini con salsiccia, e capocollo di maiale alla brace per tutti con la “Grigliata dei Falò” per finanziare le attività del quartiere e della Parrocchia, alle 18,30 accensione e volo delle lanterne cinesi, alle 20,45 momento di preghiera e benedizione della fochera che sarà accesa alle 21. A seguire degustazione gratuita di dolci e prodotti forniti dai residenti e tipicità locali.

Le iniziative pre-natalizie proseguiranno sabato 15 Dicembre, alle 16,15 con una tombolata per bambini nei locali dell’oratorio parrocchiale della chiesa di Sant’Antonio e domenica 23 dicembre, alle 15,30, con la discesa di Babbo Natale del campanile della chiesa e a seguire una nuova tombolata per i più piccoli con ricchi doni e cotillon.

Dopo natale doppio appuntamento con il Presepe vivente organizzato in collaborazione con il Movimento “Fides Vita” nell’area verde “Karol Wojtyla” di via Lombardia. Le scene della natività saranno rappresentate sabato 29 e domenica 30 dicembre alle 18,30 e alle 21,15 e domenica 30 dicembre arriveranno anche i Re Magi, alle ore 15,30.

Il programma comunque non è ancora completo e comunicheremo ulteriori aggiornamenti.

Venerdì 4 Maggio ore 21,15 incontro su “ZONA CERBONI, DA EX AREA INDUSTRIALE A PARCO URBANO PARTECIPATO”

La zona Cerboni così come si presenta oggi

L'area oggetto della nuova proposta di progetto e le aree circostanti

Il Comitato di quartiere “Sant’Antonio” invita tutti i residenti a partecipare, venerdì 4 maggio alle ore 21,15, presso l’Oratorio Parrocchiale Sant’Antonio da Padova, Via Monte San Michele, all’assemblea pubblica indetta sul tema “ZONA CERBONI, DA EX AREA INDUSTRIALE A PARCO URBANO PARTECIPATO”.

In questo modo il Comitato di Quartiere avvia un confronto con residenti e Amministrazione Comunale per raccogliere pareri in merito alle proposte individuate dal Direttivo per il migliore utilizzo dei circa 60mila euro che arriveranno al Comune dagli oneri di edificazione del fabbricato di piazza Kolbe e che il Comune stesso si è impegnato ad utilizzare per attrezzature di quartiere nella stessa area Cerboni.

Le indicazioni che emergeranno dall’assemblea saranno inviate ai docenti dell’Università Politecnica delle Marche, facoltà di Ingegneria – Composizione Architettonica Urbana, che sono in contatto con Alessandro Palestini (membro del direttivo del comitato) e hanno accettato di collaborare predisponendo una proposta generale sull’area.

Il progetto che uscirà da questo percorso di partecipazione sarà dunque modulare, capace cioè sia di trovare una destinazione adeguata ai fondi che il privato verserà al Comune per la realizzazione dell’edificio di piazza Kolbe sia di rappresentare un elemento di riferimento per ulteriori futuri interventi, nel momento in cui dovessero rendersi disponibili adeguate risorse

Presentato il progetto di sistemazione al Parco Cerboni

La presentazione del progetto

La presentazione del progetto

Sabato 13 Marzo il Comitato di quartiere Sant’Antonio ha promosso la presentazione del progetto di sistemazione dell’area Cerboni ai Residenti, con la disponibilità dell’Amministrazione rappresentata dall’Assessore Paolo Canducci , dal Consigliere Comunale Andrea Marinucci e dei tecnici progettisti della Ditta ProMo.Ter.

L’interesse destato tra i residenti delle aree prospicienti il perimetro della ex “Fornace Cerboni”, ha prodotto una numerosa partecipazione di cittadini che si sono voluti confrontare con i relatori.

L’Assessore Canducci ha ricordato che l’importo stanziato dalla Autorità di Bacino della Regione Marche di € 156 mila è stato erogato per il solo miglioramento della sicurezza e per la tutela e del versante dal rischio Idrogeologico, motivo per cui l’intervento non può sviluppare le necessità di arredo urbano o la sistemazione di impianti sportivi o altro.

In ogni caso si tratta del primo intervento su questa importante area, donata alla cittadinanza dalla famiglia Cerboni-Rambelli, che consentirà di rendere maggiormente fruibile uno spazio che , seppur morfologicamente adagiato su un versante di circa 27mila mq.,riserva 2 ampi spazi pianeggianti, a monte (via Ustica) e a valle (P.zza Kolbe) che potranno assolvere alle necessità di svago di molti utenti.

I tempi presunti di attuazione partono dalla apertura della gara Lunedì 15 Marzo, 10gg. per la presentazione delle offerte, Venerdì 26 apertura delle “Buste con le Offerte” con individuazione dell’impresa aggiudicatrice (miglio offerente) che dovrà svolgere al più presto le opere.

Il dettaglio dei lavori è stato illustrato, con l’ausilio degli elaborati grafici, dal Dott. Agronomo Francesco Leporoni della ditta Pro. Mo.Ter “Progetto-Montagna-Territorio”che ha redatto il Progetto in staff con l’equipe di tecnici della società tra cui Geologi, Ingegneri Ambientali, Agronomi ed Architetti del Verde.

Oltre alla bonifica del territorio dalle essenze spontanee ed infestanti che hanno ricoperto l’area, saranno previste la rinaturalizzazione delle piante di Ulivo esistenti, la messa in sicurezza con nuove piantumazioni di Arbusti (ginestra, alloro, corbezzolo, lavanda, rosmarino, tamarice) e Piante (acero camp., frassino, bagolaro, albero di giuda), palificate doppie rinverdite, palizzate in legname con talee e staccionate in castagno a delimitare i sentieri e le aree.

Altra azione importante sarà ll’intervento di regimazione delle acque con l’inserimento di canalette in legname e pietrame, drenaggi sub superficiali, fossi di colletta mento e Tubazioni e pozzetti per il convogliamento delle acque meteoriche alla fognatura delle acque bianche esistenti a valle.

Si presume che i tempi di realizzazione di tali opere di bio architettura del verde, eseguite da ditte specializzate, possono essere stimati in 60 giorni.

Restano da valutare eventuali proposte delle imprese locali, operanti nel campo delle energie alternative, per la realizzazione di un’area didattica indicata come “Parco delle Energie”.

Tanti sono stati i quesiti rivolti dai residenti presenti che apprezzando l’intervento programmato, hanno raccomandato all’Amministrazione Comunale di continuare le azioni su tale Area e sul quartiere che, forse unico nella Città, non ha uno spazio attrezzato adeguatamente per i ragazzi (Campo di calcetto) e per gli anziani (campo di bocce), oltre che alla recinzione dell’area ed ai classici spazi gioco e ristoro per anziani e bambini .

Al termine dell’incontro si è anche ricordato l’Ing. Ubaldo Ulissi, prematuramente venuto a mancare, che in passato è stato uno dei primi a credere in quest’opera, avendo dato l’avvio (con l’impresa edile di Famiglia) all’urbanizzazione della zona , ed essendo stato da sempre promotore e sostenitore delle prime azioni aggregative dell’area Cerboni. Per questo motivo è stata proposta la sua menzione in una struttura del nuovo Parco.

 Il Presidente del Comitato di Quartiere, Giorgio Fede ha manifestato grande soddisfazione per questi lavori che, ha dichiarato, debbono essere un punto di partenza per il Nuovo Parco Cerboni”.  Il Comitato è disposto a fornire delle porte di Calcio da collocare in via provvisoria, in attesa di ulteriori sistemazioni, al fine di creare un primo “avamposto” per il divertimento dei ragazzi della zona.

Nei prossimi giorni, continua Fede, dovremo incontrarci anche con l’Assessore Sestri che si è reso disponibile ad individuare le risorse finanziare per le opere del progetto di recinzione (già elaborato e pronto per il finanziamento)e per la  riqualificazione del Parco K. Wojtyla chieste nel Bilancio partecipato 2009. Con l’apertura dell’area Cerboni  e con la prossima opera di recinzione del Parco Wojtyla, si creano i presupposti per la gestione di queste aree verdi, che potrà essere attuata con la costituenda Associazione del quartiere. Si cercano fin da ora cittadini di buona volontà disposti ad entrare nella nuova associazione per creare gruppo e lavorare insieme per il benessere della nostra comunità di quartiere, che possono contattare i membri del comitato o scrivere alla nostra mail info@quartieresantantonio.it .

Di seguito si riportano le immagini degli elaborati grafici di progetto .

le opere previste nell'area

le opere previste nell'area

alcuni dettagli delle opere previste

alcuni dettagli delle opere previste

la legenda e dettagli esecutivi delle opere

la legenda e dettagli esecutivi delle opere

Parco Cerboni iniziano i lavori – Incontro per illustrare le opere

una vista dello spazio verde da riqualificare

una vista dello spazio verde da riqualificare

Dopo la fase del finanziamento di 156 mila euro stanziato dalla Regione ed annunciato dall’Assesore Carrabs di cui abbiamo dato notizia in precedenza in questo sito, e conclusa la fase progettuale attuata dall’Assessorato all’Ambiente ed Aree Verdi del Comune di San Benedetto del Tronto, attraverso l’incarico espletato dalla Ditta Pro.Mo.Ter , finalmente si arriva alla fase Esecutiva.

L’inizio delle opere è previsto per la prossima estate, e sicuramente rappresentano il primo e tanto atteso intervento di un’area importante della nostro quartiere. Credo sia ragionevole pensare che tale intervento costituisca l’inizio di un processo di riqualificazione dell’area che, alla fase attuale, si riferirà alla sistemazione del verde, con particolare attenzione alla rinaturalizzazione dell’area , alla protezione delle scarpate ed alla delimitazione dei sentieri, finalizzato alla prevenzione del rischio idrogeologico del versante.

Al fine di far conoscere ai Cittadini le scelte progettuali di prossima attuazione, il Comitato di Quartiere Sant’Antonio , con la disponibilità dell’Assessore Paolo Canducci e dei tecnici progettisti del Comune Geom. Cameli Lanfranco (Direttore servizio Aree Verdi) e della ditta Pro.MoTer, organizza un incontro con i Residenti della Zona.

Sarà una importante occasione per valutare preventivamente quali interventi saranno realizzati, e aprire un confronto per il futuro sviluppo di questa importante e grande  zona, incastonata tra le case. I residenti potranno dichiarare le loro necessità (campo di calcetto o polivalente, giochi per bambini, campo di bocce per anziani, spazio aggregativo per il tempo libero, parco bau, orti di quartiere o altro..) e discutere in un confronto civile dando un contributo alla sicurezza ed al futuro sviluppo del loro quartiere.

Vi aspetto Sabato 13 Marzo alle ore 15,30 nella sede del Comitato (casetta di legno) presso il Parco K. Wojtyla, con ingresso in via Lombardia civici 9/11 .

Raccomando la partecipazione per contribuire, con le proprie idee, al miglioramento della nostra città